SEGNALA UN EVENTO - CONTATTI

 
GIUGNO
LUGLIO
AGOSTO
SETTEMBRE


FESTE RELIGIOSE A TRANI

turismo reLigioso, manifestazioni e sagre nel comune di Trani

Ecco un elenco di processioni ed eventi legate alla religiosità e al folklore della città di Trani:

 
CERCHI UN HOTEL A TRANI?

  APPROFONDISCI...
 
HAI BISOGNO DI UNA GUIDA TURISTICA?

  APPROFONDISCI...

LA SETTIMANA SANTA - PASQUA - MARZO / APRILE
Nella notte tra il Giovedì e il Venerdì Santo (ore 03.00) dalla Chiesa di S. Teresa viene portata in processione una statua della Madonna Addolorata nei confronti della quale la cittadinanza tranese serba particolare devozione. L'immagine della Madonna Addolorata è legata ad un evento miracoloso riportato dalle cronache popolari del tempo. Si racconta che sul finire del sec. XVII, mentre la città stava vivendo un particolare momento di floridezza e di prestigio riveniente dalla istituzione in loco della Sacra Regia Udienza che aveva elevato Trani a capoluogo di Provincia, un folto gruppo di soldati francesi, mandati in avanscoperta per un'esplorazione, era sbarcato nei pressi del porto. Il plotone, di cui facevano parte due sottufficiali, prima di rimbarcarsi cercò si saccheggiare alcune case nelle vicinanze. Entrata in una di esse, nelle vicinanze dell'attuale chiesa di Santa Teresa, la soldataglia francese trovò alcune donne che, impaurite, pregavano, inginocchiate, dinanzi ad una statua bellissima della Vergine. I due sottufficiali francesi, con minacce miste a violenza, scacciarono le donne e tentarono di impossessarsi della statua, sospinti non certo dalla devozione, ma dalla bellezza del simulacro. Ma non appena cercarono di rimuoverla, l'immagine divenne pesante più di un macigno tant'è vero che risultò inamovibile, nonostante gli sforzi dei due francesi. Colti da ira per non essersi impossessati del bottino, i due presero a colpire con le loro sciabole il volto della Madonna. Dalle ferite provocate sulla fronte stillò del sangue, mentre dagli occhi della Vergine sgorgarono alcune lacrime che fermatesi sulle gote, si tramutarono in due perle lucenti. Di fronte a questo prodigio, i due sottufficiali francesi fuggirono sgomenti e di conseguenza lo sbarco in massa delle truppe non fu più effettuato. Quasi un secolo dopo quel tragico giorno, il Sindaco del tempo Giuseppe Carcano, rinvenne la testa di quella statua profanata e miracolosa che poi, venerata sotto il titolo dell'Addolorata, incrementò notevolmente il culto che ancora oggi si pratica nella chiesa di Santa Teresa. Sia le ferite sulla fronte procurate dai colpi inferti dai francesi, che le due perle sul volto della Madonna sono ancora visibili, a testimonianza della verità dell'avvenimento miracoloso. Nel pomeriggio del Sabato Santo si svolge per le vie della città un'altra processione detta dei Misteri che, partendo dalla Cattedrale, vede la presenza di tutte le Confraternite della Città. E' una processione penitenziale in ricordo del miracolo di un'ostia diventata sanguinolenta, avvenuto intorno all'anno mille nella casa di un'ebrea che, dubitando della presenza del Santissimo Sacramento nell'ostia, finse di prendere la Comunione e poi, una volta a casa, mise l'ostia in una padella questa abitazione è divenuta poi la Cappella del Santissimo Salvatore, più conosciuta come Chiesetta del Miracolo Eucaristico, in Via l'Ebrea, nei pressi della Chiesa di S. Andrea.

FESTA DEL CROCIFISSO DI COLONNA - 3 MAGGIO
Il giorno 3 maggio di ogni anno, intorno alle ore 12, parte dalla Chiesa di Santa Maria di Colonna una processione che, dapprima per mare e poi attraverso la città, rievoca il Miracolo del Crocifisso ligneo del sec.XV, oltraggiato nel 1480 dai Turchi di Dulcigno. La leggenda narra che alcuni Turchi rubarano il Crocifisso; ma essendo questo piuttosto pesante, stava facendo affondare la piccola barca su cui era stato posto. Adirato, uno dei Turchi scagliò la sua sciabola sul volto del Crocifisso che cominciò allora a sanguinare! Spaventati, i Turchi gettarono in mare la sacra scultura che fu però miracolosamente ritrovata a riva, proprio dove ora sorge la cappellina sul Lungomare. Ancora oggi, chi ammira da vicino il Crocifisso, può notare un profondo solco sul volto.

FESTA DI SANT'ANTONIO - GIUGNO
A giugno, messa solenne e processione con la partecipazione delle Associazioni maschili e femminili di Sant'Antonio e della Madonna di Fatima. Alla processione partecipano anche bambini vestiti da paggetti portoghesi (infatti Sant' Antonio era un principe portoghese, veniva da Lisbona) e bambini vestiti da semplici popolani.

FESTA DELLA MADONNA DEL CARMINE - LUGLIO
A luglio, il 15 sera vi è la Sagra del Mare: la statua della Madonna viene messa su di un peschereccio per poi allontanarsi al largo per gettare una corona d'alloro in ricordo dei caduti in mare. Il 16 invece viene portata in processione per le vie della città contornata da luminarie e bancarelle. I festeggiamenti prevedono messe solenni, concerti bandistici e spettacoli pirotecnici.

FESTA DI S. ANNA - LUGLIO
A luglio, fuochi pirotecnici a mare, banda cittadina e ricco programma civile. I Riti religiosi si concludono con la processione della Santa nelle vie di Trani.

FESTA DEL SANTO PATRONO SAN NICOLA PELLEGRINO - FINE LUGLIO / INIZIO AGOSTO
Per quattro giorni si svolgono i festeggiamenti del Santo Patrono Nicola Pellegrino, un giovinetto greco morto a Trani il 2 giugno 1094, all'età di diciotto anni. Egli, che viveva di stenti, è passato alla storia dei Santi chiamati per definizione "pazzi di Dio" per il suo ripetere incessantemente "Kyrie eleison", un'invocazione con la quale S. Nicola si affidava totalmente alla pietà del Signore Onnipotente.


 

WWW.ESTATETRANESE.COM

SEGNALA / PUBBLICIZZA UN EVENTO
CONTATTI
I NOSTRI SPONSOR

DOVE DORMIRE A TRANI
DOVE MANGIARE A TRANI
NEWS A TRANI
TURISMO
PROCESSIONI

EVENTI DI GIUGNO
EVENTI DI LUGLIO
EVENTI DI AGOSTO
EVENTI DI SETTEMBRE